Email marketing: 4 utili consigli per migliorare le tue newsletter

+1Share on Twitter

In un articolo apparso di recente abbiamo parlato di come comporre ed inviare newsletter e abbiamo anche fornito spunti su strategie di email marketing per aumentare il fatturato. Ora che hai ben chiara l’importanza dell’email marketing, ti vogliamo presentare altre utili informazioni che ti serviranno prima di creare la tua prossima newsletter.

Raccogli contatti

La prima mossa da fare nel raccogliere gli indirizzi email dei tuoi clienti è decidere il tuo target. Chiedere l’email a chiunque varchi la soglia del tuo locale può risultare invadente e alla fine controproducente. Perché invece non chiedere prima ai tuoi clienti più affezionati? Gli habitué del tuo ristorante, quegli ospiti con cui tu e il tuo staff avete maggiore confidenza, e la clientela che fa complimenti alla tua cucina, servizio e atmosfera costituiscono il target ideale per le tue campagne di invio newsletter.

Il sistema più efficace per raccogliere indirizzi email dai tuoi clienti è far circolare a fine pasto un bigliettino di richiesta valutazione, o – se di natura più high tech – un tablet, entrambi portati al tavolo insieme al conto. Con questi mezzi otterrai non solo utili informazioni riguardo l’esperienza vissuta dall’ospite al tuo ristorante, ma anche il suo contatto email.

Una volta costruito così il tuo database di contatti email, accertati di avere dei buoni contenuti da condividere, come belle fotografie delle tue pietanze (ricorda che a questo proposito abbiamo un team di food photographers professionali). Nulla comunica meglio la tua offerta, di appetitose fotografie dei piatti!

Quando programmi una campagna newsletter, considera anche i seguenti punti:

- Qual’è il momento migliore per inviare le tue newsletter? Se stai organizzando una degustazione natalizia, è bene mandare le email che promuovono l’evento con un mese di anticipo, da seguire poi con dei promemoria nelle due settimane seguenti. Poi, dopo l’evento, è utile inviare una email dove condividi un resoconto della serata con tante belle foto.

- Includi sempre una frase accattivante nel campo “Oggetto” delle tue email, tipo, “Assaggi gratis alla degustazione natalizia al Ristorante Le Querce.” Far pervenire le newsletter alla tua clientela è metà dell’opera, far leggere la newsletter, e interagire con essa è il tuo obiettivo primario. Un invito stuzzicante ad aprire la email è spesso costituito da quanto è invitante il campo Oggetto. Se il tuo cliente riceve un numero di email, è importante che la tua risalti nel mucchio.

- Traccia l’efficacia delle tue newsletter e quanto hai ingaggiato il tuo pubblico di destinatari controllando le statistiche di quanti dei tuoi contatti visualizzano e cliccano per aprire le emails, e il suo contenuto. Il servizio di email marketing MailChimp, approfonditamente illustrato in precedenza, fornisce questi strumenti di tracciabilità.

Tutto questo è certamente importante quanto richiedente tempo, ma l’email marketing costituisce sicuramente il miglior collante nel rapporto fra te e la tua clientela. Che si tratti di fotografare i tuoi piatti, effettuare reportage dei tuoi eventi, o semplicemente per la supervisione di campagne di email marketing di successo per il tuo ristorante, ricorda che Cibando è al tuo servizio.

Contatta i nostri consulenti a sales@cibando.com

Related Posts

Consiglieresti questo articolo?

Metti mi piace!