Gelaterie a Roma

+1Share on Twitter

E se nel bel mezzo di una romantica gita a Roma vi prendesse un’irrefrenabile voglia di gelato? Di certo, districarsi in quel labirinto pletora di locali e localini che animano la capitale sarebbe impresa assai ardua e proprio per evitare un tale disastro la redazione di Cibando ha deciso di aiutarvi con qualche piccolo, goloso suggerimento per indicarvi alcune fra le migliori gelaterie a Roma, luoghi magici di piacere assoluto.

A proposito di luoghi fatati, in più luoghi della città eterna, le gelaterie Fata Morgana seduce i passanti non più con malefici incantesimi, ma con le fragranze dei suoi gelati. Questa gelateria è ormai nota per i suoi prodotti davvero originali e qui chiunque abbia voglia di giocare con aromi contrastanti, trova pane, pardon, gelato per i suoi denti. Da segnalare a tal proposito i gelati al gusto di Seadas (pecorino sardo, miele di castagno e buccia d’arancia) e il sorbetto di pere al gorgonzola.

fatamorgana_roma_0Fatamorgana

A chi ha fatto del gelato la propria ragione di vita non possiamo che raccomandare caldamente la pasticceria DonChoc, il nome è già una garanzia e infatti si tratta di una gelateria e cioccolateria storica del quartiere Fleming. Alcuni pensano che sia un posto un po’ magico perché entrandoci si ha l’impressione di aver varcato un varco nel tempo e di essere capitati in una di quelle gelaterie d’inizio secolo scorso, colorate, profumate e… irresistibili! Una visita varrebbe la pena solo per lasciarsi inebriare occhi e naso, ma se il palato reclama, non perdetevi assolutamente il gelato al gusto di “noci di Sorrento e fichi” e per i celiaci niente glutine, soia o sapori insipidi, ma suadenti preparazioni a base di olio extravergine d’oliva.

donchoc_roma_2Donchoc

A pochi metri da Castel Sant’Angelo trovate la gelateria Gelarmony. Vi basterà varcarne la soglia per essere investiti da tutta la freschezza e l’aromaticità dei profumi della Trinacria, terra d’origine dei proprietari, che con i loro gelati hanno saputo unire la Sicilia alla Penisola senza ricorrere a un ponte.

gelarmony_roma_0
Gelarmony

E la nostra lista non sarebbe completa se non comprendesse la gelateria Come il Latte, vera e propria istituzione per il suo “caramello al sale rosa d’Himalaya”, e le fontane che spillano cioccolato fondente o bianco fuso; e la gelateria I Caruso dove si gusta il gelato di una volta, custodito nelle carapine, e come si faceva nei tempi andati, sedendosi sulle panchine fuori dal locale.

come-il-latte_roma_2
Come il Latte

Ora non avete più scuse per rinunciare a un sano cono gelato e… buon Cibando a tutti!

Tags: , ,

Cerchi un ristorante? Scarica la nostra App Gratuita per iOS ed Android! Inoltre puoi seguirci su Facebook, Twitter oppure sottoscriverti al Feed RSS

Paola Groppo

Un po’ food blogger, un po’ scrittrice, tutta gourmand. Tra le mille passioni, aspirazioni e tentativi di ritagliarmi una nicchia in questo caotico mondo un'unica costante mi ha sempre accompagnato fin da piccina: l'amore per il cibo, quello mangiato più che preparato con le mie mani. Tutto è iniziato da bambina quando ammiravo rapita il mio papà pasticcere all'opera, o forse ancora prima, quando la mia mamma, con me in grembo, serviva i clienti della pasticceria. Di certo, non c'è ricordo, anche atavico, che non sia legato al cibo, e quindi saranno stati i sommi dei della tavola a condurmi come una famelica Ulisse nel più goloso dei porti: Cibando.